HOME

Sono i N.Ex.U.S. i trionfatori dell’edizione 2017 del Coorsal Musica Summer Contest.

La band formata da Fausto “Tex” Tessari (tastiere) e Christian “Bob” Checchin (chitarre, cori) a cui da poco si sono aggiunti Tommaso Galeazzo (voce), Carlo Maria Formenton (batteria) e Stefano Zinato (basso) ha messo tutti d’accordo, imponendosi come miglior band e aggiudicandosi anche il buono acquisto per strumenti musicali messo in palio da Coorsal Music per la miglior tecnica.

Un progetto ambizioso quello di questi quattro ragazzi veneziani che vogliono trasportare l’ascoltatore in un viaggio sensoriale. Un progetto che prenderà presto forma in un EP “Duality of Human Nature” in fase di pubblicazione.

L’altro premio, quello del Magazine Metropolitano, assegnato dal pubblico che ha potuto ascoltare e votare i protagonisti della serata sul sito della rivista, è andato ai Pop Slave, giovane band padovana che ha conquistato il web grazie a brani orecchiabili ma con un piglio molto rock. A loro il long playing in vetro realizzato dalla scuola Abate Zanetti di Murano e un’intervista esclusiva sul prossimo numero della rivista.

Quella di domenica è stata sicuramente una finale di grande qualità in cui le sette band selezionate tra le tante che si sono iscritte un po’ da tutta Italia , ovvero Gianluca Urban Band, Secret Affairs, All Clichè, N.ex.u.s., Maddox, Linea 26 e Pop Slave hanno avuto l’opportunità di calcare un palco importante come quello del Mirano Summer Festival di fronte ad un numerosissimo pubblico, accorso per il successivo concerto di Fabio Rovazzi, ma che ha dimostrato di apprezzare la qualità di questi giovani artisti emergenti.

Con la serata dedicata alla band si è chiusa l’edizione 2017 del Coorsal Music Summer contest che la settimana precedente aveva incoronato Francesco Michielan ventitreenne di Scorzè, la sezione dedicata ai solisti/interpreti.

METTITI IN GIOCO E VINCI UNA PRODUZIONE DISCOGRAFICA